Il medico rileva i sintomi attraverso quattro operazioni:

  • L’ispezione, con la quale il medico osserva semplicemente le regioni corporee del paziente;
  • La percussione, con il quale il medico percuote con le dita certe zone corporee, deducendo dal suono prodotto (un suono chiaro o timpanico è indice di iperfonesi; un suono cupo è indice di ottusia) le condizioni degli organi sottostanti;
  • La palpazione, che si effettua apprezzando col tatto la consistenza di una superficie corporea e degli organi sottostanti;
  • L’auscultazione, che constiste col percepire con l’orecchio, con o senza l’aiuto di strumenti (stetoscopio o fonendoscopio), i rumori prodotti dagli organi durante il loro funzionamento (in genere, il cuore e i polmoni).